Salina Calcara di Trapani e Paceco - Foto storica

Storia della Salina Calcara: origini e proprietà delle Case Calcara

Condividici su...

Le Case Calcara erano già realizzate nel 1586, rispetto all’impianto della salina che risale al 1504, quando Alessio de Alfonso, – nipote di Antonio costruttore della salina e figlio di Francesco -,  fece edificare la chiesa o cappella di S. Alessio, per celebrarvi la S. Messa nei giorni di Domenica e solennizzare il giorno memoriale del Santo, il 17 Luglio.
L’esistenza della cappella viene confermata nel 1605, dallo storico Orlandini,  nel 1759 dal letterato V. M. Amico e  nel 1810 da padre Benigno da Santa Caterina.
Le Case sono dichiarate nel 1593 da Biancofiore Riccio,  moglie di Alessio di Alfonso,  e col matrimonio della figlia Olimpia con Cesare Ferro passano dal 1622 al 1838 nel patrimonio della casata Ferro.
In quel periodo sono in proprietà di Giovanni di Ferro, Cav. Berardo XXV di Ferro, Giuseppe Maria di Ferro, Giuseppa di Ferro e Donna Maria Fardella vedova Sicomo, ultima erede della famiglia Ferro.
Il letterato V. M. Amico, (1759), nel suo Lexicon Topographicum siculum, definisce la Calcara:

“CALCARA Insula parva contra Drepanum. Turrem habet, & in S. Alexii memoriam ediculam”. 

Con atto del 2 Maggio 1838 sono acquistate dall’imprenditore Giovanni Maria D’Alì; famiglia che le detiene fino al 1998.
In quel periodo sono proprietari   Giovanni Ficarotta, D’Alì Maria Giovanni, D’Alì Antonio, D’Alì Giuseppe e D’Alì Irene.
Si è appreso, dagli abitanti di Nubia, che al 1953 Sottocuratolo con abitazione fu il Sig. Gucciardo Salvatore ed ultimo Custode con abitazione fu tale Noto Gioacchino da Nubia.
Dal 19 Febbraio 1998 le Case Calcara sono in proprietà del Medico trapanese Pollina Emiliana.


Salina Calcara di Trapani e Paceco - Foto storica

Per info e prenotazioni visite guidate:
[ Tel. Rossana: 320 7961240 | Mail: salinacalcara@gmail.com ]
[ Sito: www.salinacalcarapaceo.eu ]